Pubblicato in: Gestione manutenzione

Le regole per congelare correttamente gli alimenti

di Alessia 6 novembre 2009

Freezer

Ho trovato veramente istruttivo ed utile l’articolo di Repubblica, scritto da Katia Ancona, che spiega alcune semplici regole per congelare correttamente gli alimenti mantenendo inalterate le loro proprietà. Il mio freezer è, purchase viagra in india infatti, un agglomerato fumante di cibi di ogni genere, stipati all’inverosimile in uno spazio angusto. Ogni volta che decido di prendere qualcosa fuori per cena mi ritrovo a cercare in modo convulso tra sacchetti e sacchettini senza riuscire mai ad individuare quello che mi serve ma ritrovando, con sorpresa, cibi che credevo ormai estinti, come avanzi di cene di natali passati o il cioccolato delle uova di pasqua del ’93.

Se vi trovate nella mia stessa situazione potreste trovare anche voi molto pratiche le norme per congelare gli alimenti che vi elenco di seguito:

  1. Il tipo di contenitore usato per gli alimenti da congelare è fondamentale per la buona riuscita dell’operazione. Gli involucri devono essere assolutamente a tenuta stagna, non traspirabili, resistenti alle basse temperature, inalterabili a olio, grasso, acqua e how to buy viagra online? proteggere gli alimenti contenuti dall’assorbimento di altri sapori o odori. Gli alimenti liquidi esigono contenitori rigidi in plastica o in vetro, quelli invece che contengono poca acqua possono essere riposti in sacchetti, carta freezer o alluminio. Da evitare: scatole di cartone che non resistono all’umidità, pellicola trasparente perché non isola gli alimenti.
  2. Mettere un’etichetta ad ogni confezione con sopra il tipo di prodotto e la data di congelamento aiuta a non fare confusione e a consumare i cibi prima della loro scadenza. I cibi, mediamente, possono essere conservati nel freezer per un tempo massimo di 10 mesi. Per conoscere la cialis expiration date loro esatta scadenza però si dovrebbe consultare il manuale fornito dal costruttore del vostro congelatore.
  3. Gli alimenti vanno confezionati in piccole porzioni in modo da rendere più veloce il processo di congelamento e, di conseguenza, anche quello di scongelamento. Si deve tenere conto che il congelamento è molto più rapido quando nel freezer sono già presenti alimenti congelati e quindi è sconsigliabile mettere a congelare troppi cibi contemporaneamente.
  4. I cibi ancora caldi non vanno mai messi nel congelatore perché oltre a riscaldare l’ambiente interno (facendo consumare un maggior quantitativo di energia elettrica) il calore causa la formazione della brina e anche questa fa aumentare i consumi energetici. Conviene sempre tenere pulito il freezer dalla brina per risparmiare in bolletta.
  5. Le bruciature da congelamento, che si verificano quando l’alimento non è protetto in modo ottimale, rovinano anche i cibi migliori, rendendoli gommosi e alterandone i sapori.
  6. Per evitare la order cialis online formazione di cristalli di ghiaccio il congelatore deve rimanere a una temperatura costante, quindi cercate di non aprite continuamente il congelatore e non indugiate troppo nella ricerca del cibo.
  7. Per mantenere stabile la temperatura del freezer si può riempire una bottiglia d’acqua (non tutta altrimenti esplode) e congelarla. Nel caso in cui dovesse esserci un blackout questa consente di mantenere la temperatura del freezer costante per un tempo più prolungato
  8. Congelamento erbe aromatiche. Se sul balcone avete qualche piantina di odori (come basilico, prezzemolo, menta, timo ecc) potete raccogliere le foglie, lavarle, asciugarle, sminuzzarle ed infine porle nelle vaschette di plastica usate per fare il ghiaccio. Dopo averle coperte con l’acqua vanno inserite in un sacchetto freezer e riposte nel congelatore. Altrimenti possono essere anche riposte nei sacchetti freezer cercando di far uscire più aria possibile.
  9. Congelamento verdure. Le verdure vanno mondate, lavate e tagliate. Possono essere congelate sia fresche che dopo essere state sbollentate. Questo processo consente di conservare il loro sapore, cialis denavir flonase myonlinemeds biz il colore e la consistenza. Dopo averle raffreddate e sgocciolate possono essere riposte nei contenitori.
  10. Congelamento frutta. Sbucciatela, tagliatela a fette o a pezzi, lasciando interi frutti e bacche. Ricordate che la frutta scongelata perde consistenza quindi usatela cotta o per fare frullati
  11. Congelamento pesce. Va lavato ed asciugato. Il pesce di dimensioni più grandi va sfilettato e viagra buy contest tagliato a tranci che devono essere separati da un foglietto di carta da forno. I pesci piccoli possono essere congelati interi.

Sullo stesso argomento potresti leggere:

Lascia un Commento